primomaggioloppiano

  • "Pulse", il meeting dei Giovani per un Mondo Unito

    Si svolgerà nella Cittadella di Loppiano, in provincia di Firenze, dal 29 aprile al 1 maggio 2017 e avrà come tema la Pace.

    Pulse The Meeting

    Il titolo è provocatorio: “Change your Heart. Change the World”. Come dire, parti dal tuo cuore e cambia il mondo intorno a te.

    Il meeting è pensato come un viaggio alla scoperta delle mille azioni che vedono i Giovani per un Mondo Unito già impegnati nel costruire un futuro di pace nei più vari ambiti, accanto ad altri movimenti, associazioni e gruppi, tra cui: Nuovi Orizzonti, Rondine, Centro internazionale La Pira, Non dalla guerra, Living Peace, Istituto Universitario Sophia, Dancelab, EcoOne, Economia disarmata, Barbiana e Sportmeet.
    Azioni, buone pratiche, “frammenti di fraternità” che anche noi, come United World Project, contribuiamo a raccogliere e a mettere in rete dal 2012.

  • "Pulse", the Meeting of the Youth for a United World

    It will take place in the Permanent Mariapolis of Loppiano, in the province of Florence, Italy, from April 29 to May 1, 2017, on the theme of Peace.

    pulseThe title is provocative: "Change your Heart. Change the World". That is, begin with your own heart and change the world around you.
    The Meeting is conceived as a journey of discovery of the thousands of actions in which the Youth for a United World are already committed to building a future of peace in the most various areas, along with other movements, associations, and groups, including: Nuovi Orizzonti, Rondine, Centro internazionale La Pira, Non dalla guerra, Living Peace, Istituto Universitario Sophia, Dancelab, EcoOne, Economia disarmata, Barbiana, and Sportmeet.

  • “FLOW”: FARE RETE PER LA FRATERNITA’ E LA PACE

    05In 1.200 a Loppiano per l’appuntamento del Primo Maggio, all’apertura della Settimana Mondo Unito. L’impegno per fermare la guerra, per le popolazioni dell’Ecuador, per la propria città e per l’Italia. “Meno muri e più sinergie”, la parola dei giovani.

  • #Beyondme Special Report: Simone the Shark

    At Genfest Italia, in the open-air amphitheater of the international town of Loppiano, journalist and writer Riccardo Barlaam tells the story of Simone “the shark” who, just like Nemo, was brave enough to spread his tiny fin and learned how to swim so well that he became a world champion.

    barlaamI am Simone’s dad (I also have a daughter, Alice, who is in the audience) … As you can tell from my hair color, I am a few years older than you. But I am a member of the Genfest family just like you are. The Genfests I took part in when I was a kid have left their mark in me. I remember the Genfest at the Flaminio Stadium in Rome, in 1980. And then the international Genfest, amazing, with young people from every continent meeting at the Palaeur of Rome, in 1990. What have I retained from those experiences? Two things.

  • #Calltogenfest Special: The experience of the Dancelab Armonia Association

    The experience of the Dancelab Armonia Association, with the dancers that we will see on May 1 on the stage of the Italian Genfest #Beyondme.

    DancelabThe Dancelab Armonia Association was born more than 10 years ago from a dream. Antonella Lombardo, the director of a dance school in Montecatini Terme, Italy, wanted boys and girls from all over the world to dance together on the same stage and share the pure art of dance. This is how the adventure of Dancelab came about. From a dream, putting our talents to fruition.

    In 2006, the first high dance training camp was held in Montecatini Terme, with the participation of young people from various parts of Europe, some African countries, and conflict areas, in particular from Israel and Palestine. We have experienced that dance can be a transversal instrument of harmony among peoples.

    Dance, like all the arts, allows us to rise beyond our daily reality and to overcome the differences in religion, culture, and ethnicity.

  • Costruire piccole oasi di pace: un'esperienza dal Libano a Pulse

    Myr 1Change your Heart, Change the World”, come dire: per costruire la pace nel mondo, bisogna partire dal proprio cuore. Potrebbe sembrare uno slogan un po' melenso, invece, ascoltando le testimonianze, durante Pulse, il meeting dei Giovani per un Mondo unito, ci si accorge che si tratta di vita, di scelte controcorrente, di impegno civico, fatte da giovani che, nel loro piccolo, tentano di cambiare in meglio il mondo intorno a loro. 

    Prendiamone una a caso. Myriam, per esempio, che arriva dal Libano, e che è salita sul palco dell’Auditorium di Loppiano con i suoi capelli neri, lunghi e ondulati. Racconta: «Il Libano è uno dei paesi che ha ricevuto più profughi durante la guerra in Siria. Siamo 4 milioni e mezzo di libanesi e abbiamo accolto circa 2 milioni di rifugiati, quasi la metà della nostra popolazione».

  • Il Primo Maggio di Loppiano

    Primo maggio 1«Costruire ponti e non muri, incontrare le altre religioni, dialogare con le culture diverse per scoprire d’appartenere a una stessa famiglia sparsa nel mondo»

    Stamani, a Loppiano (Fi), i Giovani per un Mondo Unito lanceranno un messaggio forte al Paese e al mondo intero, attraverso una testimonianza di pace e di collaborazione tra culture e religioni diverse. 

  • La pace che si costruisce danzando

    Dancelab 1Sono arrivata in ritardo, a lezione ormai iniziata, causa uscita sbagliata in autostrada. Poco male, le ballerine che dovevo intervistare erano già impegnate nella loro lezione di danza classica, che prevedeva le prove di una coreografia molto suggestiva.

    Ho piacevolmente aspettato, gustandomi le figure e gli intrecci, scattando anche qualche foto.

    Il Laboratorio Accademico Danza, con la direzione artistica di Antonella Lombardo, si trova nel comune di Massa e Cozzile, in piena Val di Nievole, in provincia di Pistoia, inserito armonicamente nelle strutture di una zona commerciale.

  • Obiezione alla guerra: sulle tracce di don Milani

    Barbiana Un workshop originale, organizzato come un viaggio, quello proposto dal gruppo “Economia disarmata”, in collaborazione con la Fondazione Don Milani, durante Pulse – il meeting.

  • Pulse in live streaming

    PulseMancano solo poche ore all'inizio di Pulse, il meeting dei Giovani per un Mondo Unito dal titolo "Change your heart, change the world" che si terrà presso l'Auditorium di Loppiano (Fi) a partire dalle 15.00 di oggi, ora italiana.

    Per chi volesse seguire il programma del pomeriggio in live streaming, può collegarsi QUI dalle ore 15.15 alle 18.40, sempre ora italiana.

    Anche per l'evento del Primo Maggio è prevista una diretta streaming dalle 10.00 alle 12.30. Per collegarsi, cliccare QUI.

    Sempre il 1° Maggio, una speciale diretta Facebook sulla pagina "Primo Maggio Loppiano" permetterà di seguire un flash mob per la pace che circa 3.000 giovani realizzeranno nel pomeriggio, con orario indicativo 15.30-16.30, ancora ora italiana. 

  • Special #BeyondMe, the experience of the Loppiano Gen School

    What is the Loppiano Gen school? The story is shared by Nicole (Italy), Susanna (Korea), Maria (Spain), and Maria (Mexico) during the Genfest Italy, entitled "Beyond Me".

    Scuola GEnNICOLE (Italy): Hi everyone! I'm Nicole, I'm 19 and I came here to Loppiano to attend a school. What is it about? As you can see, I am not alone on this stage: I am accompanied by 36 boys and girls from various countries: from Slovakia to China, from the Philippines to Mexico, from Australia to Korea, and so on. We are from four continents and twenty nationalities.

    We are all ‘gen’. The gen are the young people of the Focolare Movement, who believe in, build, and are the united world. We are millions in the world, but some of us heard the call to live an in-depth experience of this Ideal of Unity and universal brotherhood in the Gen School. So, we decided to leave our country, our family, our friends, our studies, and even our work, to come to Loppiano.

    The reasons that led us to participate in this school for a few months are many and all different, as is one person from the other.

  • Speciale #BeyondMe, L’esperienza della Scuola Gen di Loppiano

    Che cosa è la scuola Gen di Loppiano? Lo raccontano Nicole, italiana, Susanna, della Corea, Maria della Spagna e Maria del Messico durante il Genfest Italia dal titolo “Beyond Me”.

    Scuola genNICOLE (Italia): Ciao a tutti! Sono Nicole, ho 19 anni e sono venuta qui a Loppiano per frequentare una scuola. Di cosa si tratta? Come potete vedere non sono sola su questo palco: sono circondata da altri 36, tra ragazzi e ragazze, provenienti da vari paesi, dalla Slovacchia alla Cina, dalle Filippine al Messico, dall’Australia alla Corea e così via. Siamo di quattro continenti e venti nazionalità.

    Tutti noi siamo gen. I gen sono i giovani del Movimento dei Focolari, che credono, costruiscono e sono il mondo unito. Siamo milioni nel mondo, ma alcuni di noi si sono sentiti chiamati ad approfondire ancora di più questo ideale di unità e di fratellanza universale nella Scuola Gen. Così, abbiamo deciso di lasciare il nostro paese, la famiglia, gli amici, gli studi, anche il lavoro, per venire a Loppiano.

    I motivi che ci hanno spinto a partecipare a questa scuola per alcuni mesi sono tanti e tutti diversi, quanto lo è una persona dall’altra.

  • Speciale #Beyondme: Lo squalo Simone

    Al Genfest Italia, nell’anfiteatro all’aperto della cittadella internazionale di Loppiano, Riccardo Barlaam, giornalista e scrittore, racconta la storia dello “squalo” Simone che, come Nemo, ha avuto il coraggio di aprire la sua piccola pinna e di imparare a nuotare, fino a diventare un campione mondiale.

    BarlaamSono il papà di Simone (e di Alice che è seduta in mezzo a voi)… Come vedete dal colore dei capelli ho qualche anno più di voi. Ma faccio anche io parte della famiglia del Genfest. I Genfest ai quali ho partecipato da ragazzo sono rimasti impressi dentro di me. Ricordo quello dello Stadio Flaminio a Roma, nel 1980. E poi quello internazionale, bellissimo, con ragazzi che arrivavano da tutti i continenti al Palaeur, nel 1990. Che cosa mi è rimasto di quelle esperienze? Due cose.

  • Speciale #Calltogenfest Loppiano: l'esperienza dell'Associazione Dancelab Armonia

    A Loppiano, l’esperienza dell’associazione Dancelab Armonia, con le ballerine e i ballerini che vedremo il Primo Maggio sul palco del #Genfest Italiano #Beyondme.

    dancelabL’Associazione Dancelab Armonia nasce ormai più di 10 anni fa da un sogno. Antonella Lombardo, la direttrice di una scuola di danza a Montecatini Terme, voleva che ragazzi, provenienti da tutte le parti del mondo, ballassero insieme sullo stesso palco e condividessero l’arte pura della danza.

    È nata così l’avventura di Dancelab. Da un sogno, mettendo a frutto i nostri talenti.

    Nel 2006, si è realizzato il primo Campus di Alta Formazione di Danza a Montecatini Terme, che ha visto partecipare ragazzi di varie parti d’Europa, da alcuni paesi dell’Africa e da zone in conflitto, in particolare, da Israele e Palestina.

    Abbiamo sperimentato che la danza puo’ essere uno strumento trasversale di armonia fra i popoli.

  • Una Settimana per costruire la Pace

    UWW1«Il tema di fondo della Settimana Mondo Unito 2017 è la pace. Parliamo della pace interiore, della pace globale, della pace locale. Vogliamo mostrare che la pace genera cambiamento personale e sociale; produce un’economia che pone al centro la persona e una politica che è servizio ai singoli e alle comunità; è motore di processi di integrazione e rinnovamento». 

This website uses “technical cookies”, including third parties cookies, which are necessary to optimise your browsing experience. By closing this banner, or by continuing to navigate this site, you are agreeing to our cookies policy. The further information document describes how to deactivate the cookies.