United World Project

Watch

Un frate francescano è il miglior insegnante al mondo

 
2 Aprile 2019   |   Kenia, Educazione, Global Teacher Prize
 
di James Mwania.

Fra Peter Tabichi, un insegnante francescano keniota, che insegna in una scuola secondaria di un remoto villaggio del Kenya, ha ricevuto il Global Teacher Prize della Varkey Foundation in una cerimonia tenutasi a Dubai.

Fra Peter, che insegna matematica e scienze, è stato scelto tra 10.000 candidati provenienti da 179 paesi. Da diversi anni, Tabichi guida la sua scuola con scarse risorse, facendola emergere vittoriosa contro le migliori scuole del paese nei concorsi scientifici nazionali.

“Ogni giorno, in Africa, voltiamo pagina e iniziamo un nuovo capitolo… Questo premio non è un mio riconoscimento personale, bensì un riconoscimento nei confronti dei giovani di questo grande continente. Io sono qui solo grazie alle conquiste dei miei studenti“, ha dichiarato Fra Tabichi dopo aver ricevuto il Premio. “Questo Premio dà loro nuove possibilità, dice al mondo che possono fare qualsiasi cosa”, ha aggiunto.

Questa era la quinta edizione del Premio della Fondazione Varkey, con sede a Dubai. Gli organizzatori hanno elogiato Fra Tabichi e si sono congratulati con lui per il suo duro lavoro, la sua dedizione e la fiducia appassionata nel talento dei suoi studenti.

Fra Tabichi, 36 anni, insegna alla scuola secondaria diurna mista Keriko, nel villaggio di Pwani, in una regione remota e semi-arida del Kenya, dove spesso si sperimentano siccità e carestia. La maggior parte degli alunni della scuola provengono da famiglie svantaggiate, moltissimi sono totalmente orfani, mentre altri sono orfani di madre o di padre.

A causa delle condizioni di povertà della regione, Fra Tabichi ha preso l’iniziativa di pagare la retta scolastica ad alcuni degli studenti bisognosi. Infatti, l’80 per cento del suo stipendio serve per pagare le rette scolastiche di alcuni studenti bisognosi della scuola in cui lui insegna e di altre scuole del villaggio.

Oltre alle scarse risorse, la scuola dove insegna Fra Tabichi non ha abbastanza insegnanti. Il rapporto studente-insegnante è di 58 a 1, e c’è un solo computer per tutti. Nonostante questi problemi, Fra Tabichi usa le tecnologie informatiche nelle sue lezioni per coinvolgere gli studenti.

Senza rassegnarsi alle poche possibilità della sua scuola, Peter Tabichi ha creato un club per lo sviluppo dei talenti e la pace, un circolo scientifico per incoraggiare gli studenti a ideare progetti di ricerca. Molti di loro hanno partecipato a competizioni scientifiche internazionali.  Uno di questi ha vinto un premio presso la Royal Society of Chemistry, dopo aver proposto un progetto sugli impianti locali di produzione di elettricità. Inoltre, Tabichi insegna a confrontarsi, a dialogare, organizza attività sportive, i suoi studenti piantano alberi. Alla comunità insegna a coltivare con tecniche che consentono di usare poca acqua.

Così, le iscrizioni alla scuola sono raddoppiate, raggiungendo la cifra di 400 allievi in tre anni e, in particolare, i risultati delle ragazze sono cresciuti di molto.

Fra Tabichi ha ricevuto messaggi di congratulazioni da tutto il Kenya e dall’estero, anche dal Presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta, che si è congratulato con Tabichi attraverso un videomessaggio.

“La sua storia è la storia dell’Africa, un continente giovane che brulica di talenti”, ha detto il capo di stato.

Molti – soprattutto i suoi studenti e gli altri insegnanti della scuola – lo hanno descritto come un insegnante umile, impegnato e duro lavoratore, che ha fatto amare la matematica e la fisica ai suoi studenti.

Fra Tabichi non solo è passato alla storia come il primo insegnante africano che ha vinto quel premio, ma ha anche battuto il record come primo insegnante di sesso maschile a vincere il premio di 1 milione di dollari.

SHARE: