United World Project

Watch

L’UWP parla di fraternità insieme all’UNESCO

 
4 Giugno 2013   |   , ,
 
2013.05.30.RepCeca1IncUnesco

2013.05.30.Slovenia.IncUnescoDalla Slovenia. “Il 30 maggio Tina, Ana, Domen e Mihela dei Giovani per un Mondo unito hanno incontrato dott.ssa Marjutka Hafner, segretario generale della Commissione nazionale della Slovenia per l’UNESCO. È stato un incontro amichevole, in cui la stessa Marjutka Hafnersi si è dimostrata molto interessata a quanto facciamo, sorpresa che già avessimo il patrocinio dell’UNESCO (Genfest, ndr.) e contenta dell’iniziativa in quanto anche lei sente forte la necessità del dialogo e del costruire ponti.

“Le abbiamo illustrato brevemente chi siamo, da dove è partito il progetto e lei, prima che finissimo, ci ha confidato che già da tempo vorrebbe mettere in piedi un progetto per diffondere le notizie positive, e si è mostrata molto contenta dell’Osservatorio dello United World Project.
Ci ha dato la massima disponibilità a sostenere le iniziative che riteniamo opportune per questo progetto e ad aiutarci, e se ne avessimo bisogno a diffonderlo”.

Dal Messico. “Durante l’incontro del 24 maggio con il dott. Guerrero, incaricato delle relazioni interinstituzionali nell’ufficio dell’UNESCO in Messico, abbiamo presentato lo United World Project. Era molto felice di vedere giovani che volevano fare qualcosa per gli altri, perché ci ha detto «non è molto comune trovare giovani come voi in questo tempo»”.

2013.04.13.IncUnescoCostaDAvorioDalla Costa D’Avorio. “Il 30 aprile scorso i Giovani per un Mondo Unito sono stati ricevuti da Prof. Lou Mathieu Bamba, segretario generale della commissione nazionale in Costa D’Avorio. 

“Lui ha spiegato che quanto fa l’UNESCO ha un forte legame, per i valori che il Movimento dei Focolari cerca di promuovere, esprimendo disponibilità a collaborare ora e in futuro, e sperando in una maggiore conoscenza reciproca. Ha firmato subito il suo impegno a vivere la “Regola d’oro” ed ha invitato i suoi collaboratori a fare altrettanto”.

SHARE: