United World Project

Workshop

Living Peace International, stagione 2019-2020

 
8 Novembre 2019   |   Mondo, Educazione, Living Peace International
 

Come ogni anno, riparte il percorso di educazione alla pace promosso da Living Peace International.

«Quest’anno, in particolare, approfondiremo il lato del Dado della Pace che invita ad “Amare tutti”» ci spiega Carlos Palma, Coordinatore Internazionale del progetto “Living Peace International” «è un punto importante, che mette in moto tanti valori che possono costruire la pace in noi e intorno a noi».

Living Peace International è diffuso in più di 100 paesi. Sono quasi 1000 le scuole, i gruppi e le associazioni che ne fanno parte, e più di 40 le organizzazioni che vi lavorano in sinergia, arricchendo il progetto con le iniziative e le proposte più varie. Oggi, più di 200 mila bambini, adolescenti e giovani del mondo sono coinvolti in questo grande progetto per la Pace.
«La famiglia di Living Peace si sta diffondendo sempre di più in tutto il mondo: ogni anno aumentano il numero delle scuole, delle università, delle organizzazioni e dei gruppi coinvolti nella rete, nonché il numero di paesi dove si diffonde l’educazione alla pace (oggi 162!)» chiarisce Carlos. «Nella guida 2019-2020, offriamo anche varie attività che possono essere sviluppate in classe, con il gruppo, coinvolgendo la scuola o un’associazione o partecipando alle azioni internazionali offerte dalla rete globale di Living Peace».

L’anno scorso, ci racconta, alcuni dei progetti proposti hanno coinvolto circa un milione e mezzo trai bambini, adolescenti e giovani di tutto il mondo. E conclude: «Quindi, il programma di questo nuovo anno di “vita e attività” per la pace vuole essere  un passo avanti nell’impegno di rendere il mondo una famiglia, coinvolgendo molti altri per generare e diffondere questa cultura! Come? Mettendo sempre più in evidenza ciò che Living Peace è: un progetto di VITA. Così, approfondiremo la formazione dei coordinatori nazionali che nascono in quei paesi o aree geografiche dove i membri del Living Peace sono già numerosi. Nei vari continenti sono previsti corsi di breve e lunga durata per i formatori della rete. Col nuovo programma proponiamo anche di intensificare l’uso dei media e di incidere di più nelle reti educative locali e internazionali. Anche quest’anno, insistiamo molto sulla documentazione: con foto, video, articoli, la condivisione di esperienze. Il tutto raccolto e sistematizzato come materiale prezioso per creare e diffondere la cultura della pace».

Per scaricare la Guida Living Peace 2019-2020 in italiano cliccare QUI.

Un po’ di storia

Tutto ha avuto inizio nel 2011, quando Carlos Palma, allora insegnante in una scuola del Cairo (Egitto), smarrito di fronte all’ondata di violenza che aveva avvolto il Paese, si chiese cosa potesse fare per creare anche lì una cultura di pace. Cominciò proponendo ai suoi studenti di iniziare la giornata lanciando un grosso dado chiamato “The Dice of Peace” e, a mezzogiorno, invitandoli a vivere un momento di silenzio-riflessione per la pace nel mondo. Molto presto l’atmosfera in classe, l’entusiasmo e il rapporto tra gli studenti cambiò e il progetto fu esteso a tutta la scuola. Dal Cairo, negli anni successivi, il Progetto ha rapidamente allargato la propria rete al mondo intero.

La proposta

Living Peace è una proposta universale aperta a tutti, bambini, adolescenti, giovani e adulti, di diverse culture e religioni. Semplice e stimolante allo stesso tempo, richiede innanzitutto un impegno personale. È necessario uscire da se stessi per essere pronti a raggiungere l’altro “essendo la pace”. Il cuore di ognuno così, si spalanca sul mondo. Living Peace unisce tutti i partecipanti in una rete di Pace, fatta di piccoli e grandi nodi. In questo modo, è possibile scoprire e partecipare alle più svariate esperienze, iniziative e idee delle tante organizzazioni che promuovono la cultura della pace in tutto il pianeta. Ogni proposta locale (concorsi, vari tipi di scambio, mostre, forum) acquisisce così risonanza e forza globale.

SHARE: