United World Project

Watch

The Economy of Francesco

 
15 Luglio 2019   |   Italia, Economia, Papa Francesco
 

Ha voluto soprattutto i giovani, ma non solo. Papa Francesco ha convocato ad Assisi per il 2020 un grande incontro sui temi dell’economia.

Papa Francesco ha invitato giovani, imprenditori ed economisti ad Assisi il prossimo anno, per promuovere insieme un’economia più a misura d’uomo.

Dal 26 al 28  Marzo 2020, il Papa incontrerà nella città del Poverello soprattutto i giovani, facendo un patto con loro. Con The Economy of Francesco, il Papa vuole un “cambiamento globale che veda in comunione di intenti non solo quanti hanno il dono della fede, ma tutti gli uomini di buona volontà (…) uniti da un ideale di fraternità attento soprattutto ai poveri e agli esclusi”.

Assisi, sulla carta geografica, è un minuscolo paese. È nulla di fronte alle grandi città da dove passano le grandi sfide dell’economia e della finanza. Eppure è un centro nevralgico per tutto il mondo, dal punto di vista spirituale, umano, culturale, sociale, economico, ambientale.

Qui San Francesco, 800 anni fa, si è spogliato “di ogni mondanità (…) facendosi povero con i poveri, fratello universale“. Da questa scelta ne è scaturita una visione dell’economia che resta attualissima, tenendo presenti i grandi squilibri che nel mondo escludono i più piccoli, i più soli e vulnerabili.

Francesco d’Assisi è l’esempio per eccellenza della cura per i deboli, è il più credibile promoter di un’ecologia integrale, che si fa carico del bene di tutti e che è, quindi, inclusiva.

L’evento si profila come un passaggio storico, sulle orme dei grandi incontri interreligiosi per la pace, che si sono tenuti nella città umbra dal 1986.

Luigino Bruni, economista e coordinatore internazionale di Economia di Comunione, fa parte del comitato organizzatore, e al nostro sito illustra il significato di questo appuntamento: È un’iniziativa che il Papa ha voluto soprattutto per fare un patto per il futuro. Invece di convocare adulti, studiosi, e “anziani” del mondo economico, il Papa ha convocato i giovani che si stanno formando ora e che cambieranno l’economia mondiale. Gli imprenditori e i change makers è importante che ci siano perché il cambiamento lo dobbiamo fare tutti insieme. Il Papa invita soprattutto i giovani perché siano, fin da ora, profezia di un’economia attenta alla persona e all’ambiente. Altra idea fondamentale, infatti, è il rapporto tra ecologia ed economia, ma anche la pace e l’economia disarmata”.

Saranno tre giorni di lavoro intenso, quelli di The Economy of Francesco, per i quali sono attesi migliaia di giovani da tutto il mondo. È possibile iscriversi come esperti o studiosi, ma soprattutto come persone a cui sta a cuore il bene comune. E non c’è bene comune senza una buona economia….

 

SHARE: