United World Project

Workshop

Nigeria: Genfest e reciprocità

 
12 Giugno 2013   |   , ,
 
2013.05GenfestNigeria

musulmani erano presenti, tra cui il capo imam della comunità musulmana dello Stato.

Durante l’evento abbiamo lanciato lo United World Project e molti giovani hanno risposto con entusiasmo, tanto che in quel giorno siamo stati in grado di raccogliere fino a 500 firme “.

Alcune impressioni dei giovani presenti al Genfest Nigeria:

« “Let’s Bridge” è il tema migliore che abbia mai sentito finora – ha detto Akmola Micheal -, perché incoraggia all’unità, alla pace e alla felicità tra persone di diverso colore, cultura e condotta»

«Cristiani e musulmani hanno partecipato insieme al Genfest – ha detto Joseph Oghiotaphure -, ho sentito che la costruzione di unità non è un sogno ma una realtà. Ho imparato ad essere coraggioso e determinato a fare senza paura ».

«Genfest Nigeria è il raduno più illuminante di giovani a cui  io abbia mai partecipato. Avendo sentito parlare di Giovani per un Mondo Unito – ha detto Enajite -, ritengo che l’esperienza Genfest era ben oltre le mie aspettative. Mi ha colpito particolarmente il messaggio di pace e di unità che mi ha raggiunto attraverso le danze e le canzoni che sono state eseguite».

«Il Genfest- ci ha detto Marvelous – è stato come una luce nel buio, una fonte di speranza».

«Il Genfest è qualcosa che uno non avrebbe potuto sognare – ha concluso Ifeoma – che potrebbe accadere in Nigeria. In una situazione così difficile come quella vissuta nel nostro Paese, in cui le persone muoiono ogni giorno a causa di conflitti, siamo stati in grado di riunirsi e mostrare che il mondo unito è possibile ».


SHARE: